Al misterioso lettore d’Oltreoceano

Da qualche tempo, non appena pubblico qualcosa sul blog, la prima visualizzazione che appare proviene dagli Stati Uniti. Escludendo si possa trattare dell’attuale presidente, troppo maschilista per appassionarsi alle avventure di Cheddonna, (per quanto, forse, a Melania potrebbero interessare), mi domando chi possa mai essere il misterioso fan del blog. Immagino una lettrice, o un lettore, italo-americano, un immigrato di terza generazione, che parla ancora un po’ di italiano, magari imparato dai nonni… Mi piacerebbe sapere chi è e com’è arrivata/o fin qui . Se sei in ascolto, my american friend, rivelati, dai! 🙂

Labbra-a-canotto e décolléte esplosivi

Quando Losplendido era tornato in Italia e si era fidanzato con Labbra-a-canotto, andando a vivere con lei e i suoi due figli adolescenti, Fighippo e Cessika, la Fulvia aveva dovuto accettare, obtorto collo, di fargli incontrare il piccolo Ernesto, detto il “Che” due volte alla settimana.

images

-Se penso che mi ha lasciata perché non voleva avere figli e adesso fa il padre amorevole di due, dico due adolescenti, mi viene una rabbia!-si lamentava al telefono con Cheddonna, che l’ascoltava pazientemente.

-Oggi non me la sento proprio di incontrare quella donna, non è che potresti accompagnare tu il “Che”?-le aveva chiesto poi, supplichevole.

A Cheddonna non dispiaceva affatto il poter dare un’occhiata da vicino alla nuova compagna de Losplendido, di cui aveva tanto sentito parlare, così, dopo essere passata a prendere il “Che”, aveva suonato il campanello del citofono condominiale.

La voce de Losplendido l’aveva invitata a salire all’ottavo piano.

Continua a leggere “Labbra-a-canotto e décolléte esplosivi”