Waiting for Buri


Ogni giorno ne passavano a decine accanto al suo ombrellone, ognuno col suo carico di merce da vendere ad ogni costo. A molti, sulla spiaggia, piaceva curiosare tra quella paccottiglia colorata solo per il gusto di contrattare un po’ e di portarsi a casa per pochi spiccioli la novità dell’estate, o anche solo per spezzare la monotonia della vita di spiaggia . A Cheddonna no. Quando un venditore ambulante le si avvicinava diceva solo ” No, grazie” voltandosi inequivocabilmente dall’altra parte. Figuratevi come rimase quando un giorno una giovane donna di colore con un turbante rosso e buffi pantaloni a righe si sedette accanto a lei sul lettino, salutandola calorosamente. “Ciao, come va?”disse, sorridendo anche con gli occhi. “Ehm… bene, grazie, e tu?” si sforzò di rispondere Cheddonna .”Non tanto,  bene c’è la crisi e la gente non compra niente…” disse, sospirando. “Ti piacciono i libri ?”Sempre sorridendo estrasse da un pesante borsone dei piccoli volumi colorati. “Libri!”esclamo’Cheddonna. Di colpo quella ragazza impertinente aveva guadagnato mille punti.”Sono storie del mio paese, il Senegal: leggende, fiabe, saggi sulla condizione della donna in Africa. Costano solo 6 euro e 90!” disse, incoraggiante.Cheddonna si ricordo’ di aver lasciato il portafoglio in albergo. “Ho  solo la carta di credito…” disse. “Beh, io ho il pos fuori servizio!” rispose la ragazza, facendole l’occhiolino e alzandosi in piedi. ” Se torni domani li compro, davvero!”le assicuro’ Cheddonna, vergognandosi un po’.A proposito, io sono Cheddonna, e tu come ti chiami?” “Buri” rispose la ragazza. “OK ,ci vediamo domani, Cheddonna!” e riprese il cammino rivolgendole un altro dei suoi sorrisi radiosi. Il giorno seguente, l’ultimo prima di fare ritorno a casa, Cheddonna aspetto’ per tutta la mattina e poi per tutto il pomeriggio, ma Buri non arrivo’. Chissà, forse era già riuscita a vendere tutti  i suoi libri, o forse aveva avuto un contrattempo… Non l’avrebbe saputo mai, ma una cosa sapeva con certezza: che  lei
Buri non l’avrebbe dimenticata mai più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...