Sogni nei cassetti


La bisnonna Jeanne aveva sempre sognato di volare, e, al compimento del suo centesimo anno, ci era finalmente riuscita.

Cheddolce, da bambina, sognava di sposare un uomo ricco, e di vivere una vita senza pensieri. Aveva poi incontrato Giannicaro, e aveva deciso che anche il suo desiderio si era realizzato. 
Lastregadisopra era cresciuta sognando la  famiglia del mulino bianco: lei, lui, un paio di bambini ben pettinati fin dal primo mattino e una casa dal pulito splendente. Le era rimasta una casa da pulire e una figlia, Tuttasuopadre, da imparare ad amare.
La Fulvia sognava la libertà, l’amore libero e un mondo migliore. Poi, dopo tanti anni, aveva ritrovato Losplendido, suo ex compagno di liceo, e per lui avrebbe volentieri rinunciato ad amore libero e libertà, ma lui non doveva essere della stessa opinione, perchè se n’era andato lasciandola con un figlio, il “Che”,e il desiderio di costruire per lui un mondo migliore.
“Un mondo in cui la Nutella non faccia ingrassare e le scarpe col tacco dodici non facciano più male” pensava Cheddonna, sognante, richiudendo il cassetto dal quale aveva appena preso un cucchiaino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...