Quando è troppo è troppo.


Cheddonna aveva sempre detestato il giallo, e le mimose le piacevano solo sulla pianta; quei mazzetti incellophanati che si vedevano in giro dappertutto, in quel periodo, le facevano tristezza, forse perchè il giorno dopo erano già da gettar via.

 E non le piaceva nemmeno la festa della donna, perchè le donne dovrebbero essere festeggiate sempre, non solo un giorno all’anno. E soprattutto perchè l’otto marzo era il suo compleanno, punto. Che bisogno c’era di inventarsi altre ricorrenze?

Per anni aveva fatto finta di nulla, accennando un sorriso di circostanza a chi le faceva gli auguri, come se non le pesasse affatto il doverli condividere con metà del genere umano.Ma che quell’anno  l’otto marzo,  nella città dove abitava Cheddonna, fosse anche sabato grasso era veramente troppo!

5 pensieri riguardo “Quando è troppo è troppo.

  1. anche a me non è mai piaciuta la festa della donna.
    per fortuna l' 8 marzo 1987 è nata mia figlia e ho altro da festeggiare, ma so che anche a lei dà un po' fastidio questa concomitanza.
    e oltretutto anche dalle mie parti in Brianza quest'anno è sabato grasso.
    come ti capisco!!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...