Giudizio sospeso


Un po’ se lo aspettava. Del resto IlPrincipe e la matematica non erano mai stati in buoni rapporti, ma quando, a metà giugno, Cheddonna era andata a vedere i quadri affissi nel cortile del liceo artistico, per poco non era stramazzata al suolo, e non per il gran caldo che faceva in quei giorni.
Sul tabellone con i voti del secondo quadrimestre, accanto al nome de IlPrincipe, c’era scritto soltanto, in caratteri maiuscoli: GIUDIZIO SOSPESO.
Cheddonna aveva letto e riletto il tabellone. Qua e là, tra le file di numeri accanto a ogni nome, appariva quella strana, inquietante scritta.
Perchè IlPrincipe non aveva neanche un numero?
Si sarebbe lamentata con la preside, questo era poco ma sicuro. Ma soprattutto…cosa voleva dire, esattamente?
Doveva assolutamente scoprirlo. Tornata a casa, in preda al panico, era corsa nella camera de IlPrincipe, per chiedergli spiegazioni.
“Beh, te l’avrei detto, prima o poi… Ho preso il debito in matematica e devo fare il corso di recupero” aveva risposto lui, interrompendo per un attimo la partita a grand theft auto.
“Tutto qui?” aveva sospirato lei, lasciandosi cadere su una sedia. ” Chissà che cosa mi immaginavo!Ma non potevano dirlo chiaramente?Non si possono fare certe cose, a una madre!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...