Stelle al tramonto


kevinA volte Cheddonna pensava che non fosse affatto giusto. Che il trascorrere del tempo, che agli uomini conferisce spesso un valore aggiunto, per il genere femminile si tramutasse in un’eterna lotta contro la forza di gravità e l’invecchiamento cellulare, intendo dire.

Si guardava intorno e vedeva uomini brizzolati dall’aria affascinante, e donne di mezza età alla disperata ricerca dell’ultimo ritrovato della scienza che potesse farle apparire più giovani, nel confronto spietato con lo specchio, e con se stesse.

Anche Miomarito, ora che una sottile linea d’argento ne attraversava la capigliatura un tempo corvina, era perfino più interessante di quando l’aveva conosciuto, mentre cosa sarebbe stato di lei, se non fosse stato per Fr@nko, il suo parrucchiere-estetista-guru, che aveva il potere di toglierle dieci anni ogni volta che la sottoponeva a uno dei suoi interventi di total-make over? Non riusciva neppure a immaginarlo.

Quando ci pensava, Cheddonna diventava malinconica.

“Ecco, hai visto?” aveva commentato, sedendosi davanti alla televisione, che stava trasmettendo un film con Kevin Costner. “Prendi lui. E’ più bello ora di quando recitava in “JFK”, o in “Balla coi lupi”…”

IlPrincipe, staccando per un attimo gli occhi dal telefonino, aveva fissato lo schermo, con aria interrogativa. Poi, guardando sua madre, aveva esclamato: “Chi, quello della pubblicità del tonno?”

Per un attimo a Cheddonna erano sfilati davanti i volti di Antonio Banderas, lo Zorro di un tempo, che arrotondava la pensione lavorando in un mulino, di George Clooney costretto a barattare un caffè con un paio di costosissime scarpe fatte a mano, e di Bruce Willis, che vagava per casa con aria assente alla ricerca del segnale telefonico, al grido di “prendeeee!”e aveva pensato con sollievo che, dopotutto, anche le stelle, donne o uomini che siano, prima o poi tramontano.

 

 

6 pensieri riguardo “Stelle al tramonto

      1. E’ la storia di un musicista che cerca di sfondare, e di tutte le splendide persone che riempiono la sua vita. Puoi cliccare, non troverai niente di osceno né pericoloso! 🙂 Grazie per la risposta! 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...