Mantenere sane abitudini anche d’estate: 2) mangiare cibi sani e leggeri


aranciniCi aveva provato con tutte le sue forze, saziandosi con insalatine di stagione e frutta a volontà, in nome di un’alimentazione sana e leggera, povera di calorie e ricca di vitamine e sali minerali, importantissimi, soprattutto d’estate. Del resto  non aveva passato gli ultimi tre mesi a cercare di eliminare quell’odioso cuscinetto sui fianchi, a costo di enormi sacrifici, per rovinare tutto in pochi giorni di trasgressione! Poi, però, era stata suo malgrado travolta. Intorno a lei torrenti di granite con panna, vulcani di brioche con gelato e montagne di frutta martorana le serravano il passo, impedendole ogni via di fuga e, infine, aveva ceduto e assaggiato i piatti tipici della tradizione siciliana, così diversi da costa a costa, da città a città, tanto da cambiare  di nome  e perfino di forma da un capo all’altro dell’Isola.Gli arancini appuntiti  di Catania, ad esempio, a Palermo si chiamavano arancine ed erano tondi come l’omonimo agrume; e guai a invertire i nomi, se non si voleva essere guardati con disapprovazione dagli autoctoni.

Percorrendo l’isola, tra una sciara e un teatro greco, su spiagge nere come il carbone o bianche come la luna, sbocconcellando sfincioni e panelle, pane “cunzatu” e “ca meusa” si era chiesta spesso come avesse fatto a rinunciare a tutto questo, prima d’allora.

Dopo qualche giorno di quella dieta sconsiderata, però, le era parso di capire il perché. Vedendo IlPrincipe  addentare il terzo arancino consecutivo, aveva provato il desiderio ardente di un passato di verdura, o di una pastina in brodo.”La tragressione è una cosa da lasciare ai più giovani” aveva confidato Cheddonna a NonnaNenna, quando finalmente era riuscita a sentirla al telefono.

“Prendi una tazza di acqua calda e limone e vedrai che starai meglio!” le aveva risposto quest’ultima, liquidandola in fretta, e aveva aggiunto: “Ora ti devo lasciare. Buonanotte!”e, riagganciato il telefono, era andata a raggiungere la Zaira e le altre sotto casa.

“Dove andiamo stasera? Non  al MacDonald  per la quarta sera di seguito, vi prego!” aveva domandato, salendo in auto.

“Nooo, sei matta?” l’aveva rassicurata l’Armida. “Stasera, al festival delle auto d’epoca, fanno lo gnocco fritto romagnolo, mica ce lo possiamo perdere!”

 

4 pensieri riguardo “Mantenere sane abitudini anche d’estate: 2) mangiare cibi sani e leggeri

  1. Grazie per non avere confuso gli arancini con le arancine (vero ed unico nome delle prelibatezze in questione). Non dimentichiamo però che da questa parte dell’isola ne abbiamo anche noi una versione a punta o ovoidale chiamata per ragioni misteriose “arancina al burro”.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...