"Ismi"


Il mondo di Cheddonna

Da ragazzina, dopo aver letto “Pollyanna”, Cheddonna era giunta alla conclusione che non sarebbe mai potuta diventare amica di una così. Troppo buona, troppo ottimista, troppo finta.
Crescendo, e attraversando le varie stagioni degli “ismi” ideologici e delle bandiere a tinta unita o arcobaleno, aveva finito col lasciarsele alle spalle, ed era giunta alla conclusione che anche l’ottimismo, specialmente quello acritico della “Sindrome di Pollyanna” può diventare un “ismo”, se non un vero e proprio disturbo mentale.
Quando la Fulvia le aveva detto che nella biblioteca cittadina si riuniva da qualche tempo il club “Amici di Pollyanna”, Cheddonna, sulle prime, non aveva voluto crederci.
“Addirittura un fan club dedicato a quell’ottimista sintetica? Voglio proprio vedere chi lo presiede!” e Cheddonna, dopo aver rispolverato l’armamentario da 007 che utilizzava per non farsi riconoscere quando pedinava IlPrincipe, e aver trascinato con sé la Fulvia, si era recata alla riunione del club, che…

View original post 266 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...