Diamoci un taglio!


Il salone di Fr@nko, il parrucchiere-estetista-guru di Cheddonna, oltre  a essere un punto di riferimento per l’hair-style internazionale, era un crocevia di incontri al vertice tra le massime opinioniste in fatto di moda, spettacolo e gossip: una sorta di moderna agorà in cui spesso si discuteva anche di cronaca e di politica.

-Avete sentito che a Roma e nel Lazio ci sono stati sessantaquattro casi di Chikungunya? E la sindaca Raggi che fa?-aveva aperto le danze Lastregadisopra, alzando gli occhi dal rotocalco “Davvero?”, che stava leggendo mentre aspettava che il balayage si fissasse.

-Sfido, io, con tutti ‘sti extra-comunitari, le malattie esotiche sono in aumento: la malaria, ad esempio…-le aveva fatto eco LasignoraMilani, accarezzando il cagnolino che teneva sulle ginocchia- per non parlare dei casi di stupro!-

-Eh, già, perché adesso soltanto gli immigrati sono colpevoli…-si era scaldata la Fulvia, che non tollerava i discorsi razzisti,-con tutti i femminicidi “made in Italy” che abbiamo ogni anno!-

Per sedare gli animi, Cheddonna aveva cambiato discorso:-Ma il  problema più grave, è il braccio di ferro tra Trump e Kim Jong Un.-aveva detto d’un fiato, congratulandosi con se stessa per essere finalmente riuscita a pronunciare correttamente il nome del dittatore Nord Coreano.download (2)download (1)

-Hai ragione,-aveva assentito NonnaNenna, mentre Fr@nko le toglieva i bigodini-sono due pazzi da legare che giocano col destino della Terra!-

-Davvero!-aveva esclamato Fr@nko, pensieroso,  rimanendo con la spazzola a mezz’aria.-Solo un pazzo potrebbe andare in giro a settant’anni con quel colore di capelli, per non parlare del taglio assurdo di quell’altro…Se chiamassero me alla casa Bianca e a Pyongyang, zac zac, saprei io come riconciliarli con loro stessi, tesoro!-

Cheddonna aveva scosso la testa, facendo ondeggiare la sua nuova tinta “Tiger eye” e sorridendo tra sé. Sì, forse Fr@nko aveva ragione: a certe cose bisognerebbe proprio dare un taglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...