parolePiccola indagine sociologica ad uso interno:

La personalità di Cheddonna è, come sapete, piuttosto sfaccettata; in lei convivono più “anime”: quella snob da oltranzista del tacco dodici, quella umanitaria della Onlus “Aiuta che il Ciel ti aiuta” e del “M.A.M.A.”, quella socialmente impegnata delle manifestazioni di protesta insieme alla Fulvia e quella della “Pizia dei surgelati”, o “grande assemblatrice” che dir si voglia, culinariamente parlando. Quale di queste anime è la vostra preferita?

Le vostre risposte mi sarebbero di grande aiuto.Grazie 🙂

11 comments

  1. che dire…io quando ho cominciato a seguirti non avevo capito affatto che Chedonna fosse un esercizio narrativo (lo so…sono tonto) e quindi pensavo che lei fosse reale e devo dire che mi piaceva pure, così come era! Per cui adesso provare a dissezionarla mi viene veramente difficile…devo dire però che la parte più reale di lei mi sembra quella “snob da oltranzista del tacco dodici”…spero possa esserti utile.

        1. Ti ringrazio, ma qui devo contraddirti. quelle che intendi tu sono la ricetta palermitana, questa è la variante salentina. Mi sono fatta una “cultura” al riguardo 😉 p.s. Se mi passi la ricetta siciliana la giro a Cheddonna per la prossima volta 🙂

Mese per mese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: