La prima volta che lei e Baldo Bracco si erano incontrati, nel ristorante di lui a Milano, era stata quando Cheddonna aveva da poco pubblicato “Q.B., manuale di cucina di sussistenza”. Da allora si erano tenuti sempre in contatto, e quando Cheddonna aveva saputo che la guida Michelin aveva deciso di  togliergli una stella, non aveva potuto fare a meno di esclamare  un “Oh Cielo!” colmo di incredulità.