Domai

A Cheddonna capitava spesso di fare domande che, nelle sue intenzioni, erano tutt’altro che retoriche, ma che finivano col diventarlo, per consunzione. -Miomarito, quando riesci a dare un’occhiata al rubinetto del bagno? Gocciola.- -Domani.- -Quando avresti intenzione di riordinare la tua camera, IlPrincipe?- -Mmm…∞ – A volte le rivolgeva anche a se stessa, peraltro col… Read More Domai

Che tempo fa. (Com’è realistico).

Una domenica mattina, sul tardi, Cheddonna stava pigramente rimandando il momento di lasciare l’abbraccio tiepido del piumino primaverile, e sonnecchiava con la mascherina oscurante ben calcata sul viso, quando, dalla stanza de IlPrincipe, aveva sentito provenire i primi, inequivocabili segnali del suo risveglio: una sinfonia di oggetti spostati, porte sbattute, sbadigli e grugniti in la… Read More Che tempo fa. (Com’è realistico).