L’ultima volta in cui Cheddonna aveva osato affacciarsi alla porta della camera de IlPrincipe, si era stupita trovandola perfettamente ordinata e pulita, come se vi fosse appena passata Cenerentola con tutto il suo seguito di topi e uccellini.

Solitamente, infatti, era molto simile alla periferia dimenticata di una metropoli qualunque, sommersa dai suoi stessi rifiuti.

La visita di Troglodì, l’ex compagna di scuola che aveva recentemente rivisto, era stata certamente determinante nell’indurlo a decidere di rendere abitabile il suo spazio vitale. Almeno temporaneamente.

Sì, perché, nei giorni a seguire, la situazione sembrava essere tornata alla normalità, almeno secondo i parametri de IlPrincipe. Ben presto, infatti, dietro all’uscio della sua camera avevano cominciato ad ammassarsi calzini, tute da ginnastica e mutande da lavare, in una compagine colorata e maleodorante, il cui livello cresceva a vista d’occhio.download