Quando, a gennaio, l’aveva messa davanti al fatto compiuto, comunicandole di essersi iscritto al liceo artistico, Cheddonna aveva avuto l’oscuro presentimento che IlPrincipe non sarebbe più stato il suo bambino.
Ora, il primo giorno di scuola, dopo aver trascorso la mattinata cercando di eludere l’ansia dell’ attesa con una sessione straordinaria di shopping, se l’era visto tornare a casa con la maglietta  nuova di Abercrombie priva di una manica.
“Ma cos’è successo, tesoro? Hai incontrato un bullo?Ti ha picchiato?” l’aveva investito lei, preoccupatissima.
“Ma no, mamma, cosa dici? Adesso le t-shirt con due maniche le mettono solo gli sfigati. A scuola ce l’hanno tutti così” e, con evidente compiacimento, IlPrincipe le aveva mostrato quel che restava della maglietta griffata.
 Davanti all’espressione attonita di Cheddonna, se n’era andato scuotendo la testa e mormorando tra se e sè “Perchè sei così….vecchia?”
 Il presentimento stava diventando certezza.

Mese per mese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: