Un po’ per uno non fa male a nessuno.

A poche settimane dal 4 marzo, il dibattito all’interno del M.A.M.A. si era fatto serrato: dopo la scelta -ça va sans dire- di Cheddonna come candidata premier, era venuto il momento di stilare una lista dei possibili, futuri ministri. -Ministre! – aveva corretto la Fulvia, stizzita. -Ehm, ehm…scusate, ma la grammatica non è un’opinione! – … Leggi tutto Un po’ per uno non fa male a nessuno.